Identità e storia

A differenza delle altre regioni meridionali, che hanno saputo ben valorizzare i propri autori, i letterati e gli artisti molisani sono stati quasi completamente trascurati, lasciando per anni nascoste al panorama culturale nazionale ed internazionale, le meritevoli opere di pittori, fotografi, poeti e scrittori locali, ispirati dalle bellezze e dal fascino del territorio.

Per definire il concetto di identità non si può far riferimento ad un unico ambito, ma si devono considerare gli aspetti più disparati del vivere umano: dal sociale al culturale, dal generazionale al genere, dal religioso allo storico, e dal politico al geografico. Comunque sia, l’identità di un popolo o di un territorio rappresenta la necessità di ogni essere umano di sentirsi parte di quel gruppo, di entrare in relazione con gli altri e di avere delle radici a cui fare riferimento per capire meglio se stessi ed il proprio percorso di vita. Ogni singolo aspetto è lo specchio in cui riflettersi, per poter divenire più ricchi, più consapevoli, certi delle proprie aspirazioni e del proprio ruolo nella società.

Anche coloro che hanno lasciato da anni la provincia di Isernia e vivono ormai distanti, continuano a sentirsi parte di questa terra, subendone il fascino e continuando ad esaltarne le bellezze e le caratteristiche attraverso le proprie opere o i propri racconti. In essi interpretano la realtà dei luoghi, non solo come mera descrizione, ma effettuando analisi delle caratteristiche locali, riflessioni sulla natura umana e sui cambiamenti intervenuti nel corso del tempo.

Azioni sul documento