PERCOCHE SCIROPPATE

Grande classico, di facile realizzazione, da assaporare in tutta la sua fragranza.

Ingredienti: pesca percoca, zucchero

La pesca sciroppata, come varie forme di conservazione dei prodotti, fa parte di una tradizione artigianale legata alle confetture, maturata all'ombra dei monasteri, incrociando le conoscenze dei classici, come l'opera di Plinio il Vecchio e della scuola salernitana di Medicina. L'attenzione alla conservazione era indirizzata a due scopi: garantire al massimo i principi attivi dei prodotti in senso medico-fisiologico e amministrare le enormi tenute e quindi i grandi quantitativi gestiti dalle Abbazie. E' chiaro che un'enorme produzione di frutta non doveva essere buttata ma utilizzata per il sostentamento dei lavoratori, per i grandi rapporti, i grandi pranzi e per dare abbondanza agli enormi refertori gestiti dai monaci. Le stesse problematiche e lo scambio dei saperi nell'ambito dei rapporti di potere determinarono il perfezionamento dei ricettari tra la nobiltà e i latifondisti sia per il lusso delle grandi tavole sia per una sapiente ed accorta gestione dei fondi.

Caratteristiche morfologiche:
Pesche tagliate a metà e private dellosso.

Caratteristiche organolettiche sensoriali:
- Giallo-arancio. -

Usi e tradizioni
La percoca, oltre alla gustazione nel vino rosso, era conservata e consumata nei mesi invernali sciroppata, soprattutto durante le feste natalizie.

Modalità di stagionatura/invecchiamento
altro

Descrizione trasformazione
Sbucciate, snocciolate e dividete a metà le percoche. Aggiungete lo zucchero e lasciatelo sciogliere per almeno 12 ore. Riempite i vasi di vetro con le valve di percoche, mettendo in ognuno un pò del loro succo. Fate bollire i vasi a bagnomaria per 8 minuti, dopodichè toglieteli e conservateli in un posto fresco ed al buio, coperti di un panno di lana. Dopo circa un mese si possono mangiare.

Pubblicazioni
La tavola molisana dei sapori a cura di Giuseppe Mattia, Melina Tanno, Michele Tanno, pubblicazione di Unioncamere Molise, MOL.I.G.A.L., G.A.L. 'Molise verso il 2000', Campobasso, 2001

Azioni sul documento
Comune di origine: Isernia
  • Prodotto della terra,
    confetture, gelatine, marmellate, succhi di frutta, sciroppi
Certificazioni e Riconoscimenti: dato non definitivo
Periodo di preparazione: Estate
Periodo storico: Periodo del dominio dei centri monastici: longobardi, impero carolingio e impero medievale