Frammenti di Antico

Il 18 agosto di ogni anno, tradizione e leggenda rivivono in questa manifestazione unica nel suo genere che si tiene a Bagnoli del Trigno e che consiste in uan rievocazione storica di un'epoca, vissuta dal paese stesso, compresa tra la fine del 1700 e l’inizio del 1800.

Il grazioso paese, per un giorno, torna indietro di due secoli riproducendo nei minimi dettagli ciò che avveniva durante la festa di ringraziamento in onore di Santa Caterina. Il duca del paese sfila in corteo nel pomeriggio con tutti gli altri nobili e le autorità dirigendosi nell’antico rione di Santa Caterina per dare inizio alla suggestiva serata in onore della Santa in piena e coinvolgente allegria tra musiche, canti, fuochi, fantasie e degustazioni di piatti tipici. Il paese si anima e in vari luoghi si possono gustare i piatti tipici della tradizione bagnolese. le strade sono piene di gente mentre musicisti, saltibanchi e giocolieri offrono i loro spettacoli spostandosi nei vicoli del centro storico. A mezzanotte dal castello che sovrasta la roccia posta al centro del paese si libra una fata, mentre risuona nell'aria la serenata di un giovane innamorato all'amata ma il duca vuole esercitare, su di lei, il diritto della prima notte. Il popolo non accetta il sopruso e per protesta prima uccide il signorotto, poi incendia il castello. Proprio lo spettacolare incendio, chiude la festa.

 

Bagnoli del Trigno - Panorama Bagnoli del Trigno
Il piccolo centro abitato domina la valle del Trigno arroccato su un imponente masso roccioso calcareo.
loghetto.png
 
Bagnoli del Trigno - Panorama Bagnoli del Trigno
Il piccolo centro abitato domina la valle del Trigno arroccato su un imponente masso roccioso calcareo.

Di origine medievale, Bagnoli del Trigno è arroccata su uno sperone roccioso che governa dall'alto il fiume Trigno e la valle circostante, dove sono presenti coltivazioni di viti e cereali.

Il piccolo centro si è sviluppato in due diverse zone, la "Terra di sopra"  addossata al masso roccioso, e la "Terra di sotto", posta in pianura. Caratterizzano il centro abitato le case in pietra originali ed il suggestivo masso calcareo che domina il centro del paese, dalla cui sommità emergono i resti del castello San Felice. Il maniero che ha forse origine longobarda, durante il Rinascimento fu ampliato per ricavare al piano nobile una loggia. Di forma poligonale presenta massicce mura  perimetrali realizzate in pietra legati con malta e materiale ligneo. Attualmente si presenta allo stato di rudere, ma ciò che si è conservato dà certamente un'idea dell'imponenza della sua struttura originaria.

Tradizione e leggenda rivivono il 18 agosto di ogni anno in una manifestazione unica nel suo genere: 'Frammenti d'Antico', durante la quale viene effettuata una rievocazione storica del periodo compreso tra la fine del 1700 e l'inizio del 1800.

 

CURIOSITA'

La leggenda vuole che sin da tempi antichi il 18 agosto, passata la mezzanotte, dal castello che sovrasta la roccia posta al centro del paese, si librassero delle fate, per cui, chi le avesse avvistate ed avesse espresso un desiderio, lo avrebbe di certo realizzato.
Azioni sul documento
Inizio dell'evento:
Fine dell'evento:
Tipologia evento: Manifestazione culturale
Apertura: Altro , Altro
Giorni: Altro
Orario: Altro
Costo: Altro
Sito di svolgimento: Bagnoli del Trigno
  • Accesso facile con supporto fino alla meta