Festa del Pane

La Festa del Pane, che da sei anni, si tiene a Cerro al Volturno intorno alla prima settimana di agosto, è divenuta, anche se nella sua pur breve vita, una manifestazione di primo piano nel panorama regionale delle feste eno-gastronomiche.

Questa manifestazione culinaria, unica nel suo genere, con il passare degli anni si è sempre più ampliata, tanto da attirare decine di espositori di prodotti gastronomici e artigianali, sia regionali che extra-regionali, e migliaia di visitatori nelle tre serate, divenendo una sagra popolare a tutti gli effetti nella quale si incontrano arte, cultura e tradizioni. Il pane, protagonista principale, viene distribuito gratuitamente a tutti i presenti.

Cerro a Volturno Cerro al Volturno
L'abitato del piccolo centro è raccolto attorno all'imponente castello, monumento nazionale, tutt'ora in splendido stato di conservazione.
loghetto.png
 
Cerro a Volturno Cerro al Volturno
L'abitato del piccolo centro è raccolto attorno all'imponente castello, monumento nazionale, tutt'ora in splendido stato di conservazione.

Ai margini del Parco Nazionale d'Abruzzo, Cerro al Volturno è circondato dai comuni di Acquaviva d'Isernia, Forli del Sannio, Fornelli, Colli al Volturno, Rocchetta al Volturno, Castel San Vincenzo e Montenero Val Cocchiara.
Resti di fortificazioni Sannitiche (una muraglia lunga circa 600 metri, larga circa 2,5 m ed alta oltre i 3m) visibili sulla vetta  del monte S.Croce, testimoniamo la presenza dei Sanniti nel territorio.

Con il sorgere dell'Abbazia di San Vincenzo (703 D.C.) la zona, dopo il declino dovuto alla caduta dell'Impero Romano e alle vicende ad esso legate,  comincia a ripopolarsi e le condizioni economiche della popolazione migliorano fino a quando il terremoto dell'847 e l'incursione dei Saraceni dell'881, conseguente la distruzione della vita nel Monastero, danno nuove forme di decadimento.

Il Rinascimento a Cerro si lega soprattutto allo splendore della famiglia Pandone, capace di catalizzare l'attenzione dell'intera vallata: ad essi si deve il Castello, costruito su una precedente fortificazione longobarda, e il convento di S.Maria di Loreto ora diroccato. Il maniero quattrocentesco, oggi proprietà privata, domina l'intero centro abitato e tutta l'Alta Valle del Volturno.

Lo stemma, concesso con Decreto del Presidente della Repubblica, raffigura un maiale ai piedi di un cerro sovrastato da una crocetta rossa; una lista bifida reca la scritta "Fortitudo Cerri".

Il 22 settembre 1980 fu emesso un Francobollo raffigurante il castello di Cerro, per la serie "Castelli d' Italia" a testimonianza del notevole valore artistico che la struttura rappresenta in Italia. Cerro sarebbe stato fondato nell'889 dall'abate Roffredo di San Vincenzo al Volturno, che condusse una colonia di contadini in una località detta "Cerrum" dagli alberi di cerro, pianta simile alla quercia, che vi crescevano in abbondanza.
Azioni sul documento
Inizio dell'evento:
Fine dell'evento:
Tipologia evento: Sagra Festa patronale
Apertura: Altro , A giorni alterni
Giorni: Altro
Orario: Altro
Costo: Altro
Sito di svolgimento: Cerro al Volturno
  • Accesso facile con supporto fino alla meta