Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Area riservata Museo Civico della Memoria Storica e del Merletto a Tombolo

Museo Civico della Memoria Storica e del Merletto a Tombolo

Il Museo, di recente riallestimento, è diviso in quattro sezioni, di cui la principale, è quella dedicata agli eventi bellici della seconda guerra mondiale che hanno coinvolto la città di Isernia.

Il Museo Civico di Isernia, situato in piazza San Pietro Celestino, si colloca a lato di uno dei monumenti architettonici più importanti della città, la Fontana Fraterna.

Il Museo, di recente riallestimento, è diviso in quattro sezioni, di cui la principale, è quella dedicata agli eventi bellici della seconda guerra mondiale che hanno coinvolto la città di Isernia.

Racchiude l’orgoglio e le ferite della città di Isernia.

Uno spazio, infatti, è dedicato al bombardamento americano del 10 settembre 1943, quando sulla città furono scaricate tonnellate di bombe per sbarrare la strada ai tedeschi in ritirata. Qui sono esposte le divise dei vari eserciti che combatterono a ridosso della linea Gustav, gli effetti personali dei soldati, le loro armi e ciò che resta di alcune delle gigantesche bombe sganciate dagli alleati, ma soprattutto, in una sorta di sacrario, sono riportati tutti i nomi delle persone che quel giorno persero la vita.

La seconda sezione è dedicata al Santo patrono, Celestino V.

il Papa del "gran rifiuto" nella concezione dantesca - cui Isernia diede i natali. Nella sala è riproposta, in maniera permanente, la mostra fotografica “Il cammino di un Santo” organizzata dalla diocesi di Isernia-Venafro in occasione dell’arrivo in città delle le reliquie del Santo in occasione degli 800 anni dalla sua nascita.
Nei piani superiori dell’edificio, che ospita il Museo, si trova la parte dedicata ad una delle eccellenze dell’artigianato locale, il tombolo, una raccolta delle produzioni più raffinate realizzate nel corso dei secoli.

Nelle varie sale, al piano superiore della palazzina adiacente la fontana Fraterna, sono esposti sia gli strumenti di lavoro, dal cuscino d’appoggio ai fuselli, passando per i filati e i disegni, che i tanti capolavori di tale arte nelle versioni tradizionali (specificamente la biancheria per la casa), ma anche nelle rivisitazioni più moderne (intimo e gioielli).

Inoltre, una piccola area, dal profilo antropologico, dedicata alla storia, agli usi e costumi, della comunità rom residente a Isernia da poco più di un secolo.
La struttura Museale ospita al suo interno il centro informazioni turistiche della città, dove, attraverso il personale preposto, si potranno avere dettagliate notizie sulle offerte turistiche di tutto il territorio comunale e regionale.

Inoltre, con un piccolo contributo economico per la cultura, è possibile richiedere una visita guidata per il centro storico che custodisce un patrimonio storico archeologico ai più sconosciuto.

 

museo-del-tombolo11.jpg Il merletto a Tombolo - Isernia
loghetto.png
 
museo-del-tombolo11.jpg Tombolo
loghetto.png
 
museo-del-tombolo11.jpg Vestito ricamato a tombolo
loghetto.png
 
immagine L'arte del tombolo
Nelle vie, sulle altane, sui balconi tutte le donne d'Isernia lavorano al tombolo; la luce viva elimina i fili che congiungono i fuselli alle trine. Sul tombolo il merletto fiorisce per una specie di sortilegio, per questo moto musicale aereo delle dita e il sorriso savio delle bocche mute. (F. Jovine, Viaggio nel Molise, 1941)
loghetto.png
 
Tombolo Isernia, la città del tombolo
Tappa dell'itinerario "Le terre pentre attraverso i cinque sensi"
accessibilita_disabili.png loghetto.png
 
fontana-fraterna1.jpg A piedi per le vie di Isernia
Tappa rientrante nell'itinerario "Viaggio sulle antiche rotaie della provincia pentra"
accessibilita_disabili.png loghetto.png
 
Tabella informativa

Info storiche

, altro , , , ,

Stato

Altro , , , ,

Classificazione

Altro , * , Altro

Localizzazione

Isernia , Piazza Celestino V ,
Tipo di carta: , foglio catastale: , n. carta: , ( n. squadra: )
, 41.5987195,14.2337807,15
GIS
Azioni sul documento